Fate uno scalo di mezza giornata all’aeroporto, volete visitare Atene perchè non avete nessuna intenzione di ciondolare tra gli odorosi scaffali dei Duty Free. Se state pensando che sarebbe più proficuo uscire dall’aerostazione, ma siete anche dilaniati dal dubbio: “riuscirò a farcela e tornare in tempo per l’imbarco successivo?”, questo articolo fa per voi.

Vi racconterò la mia esperienza che mi ha permesso durante uno scalo della durata di 5 ore di uscire dall’aeroporto Atene-Eleftherios Venizelos, liberarmi del bagaglio in eccesso, saltare su un treno della metropolitana, fare una ottima colazione in una ancora assonnata piazza Monastiraki, visitare l’Acropoli, dare un’ occhiata al teatro di Dionisio, fare un veloce shopping e tornare comodo-comodo in aeroporto dopo essere passato anche da piazza Sintagma e fatto fuori una Kulùri, buonissima ciambella venduta da un ambulante .

Questo nei dettagli, il mio itinerario e come l’ho effettuato in pratica. Ovviamente questo articolo si limita a descrivere solo la mia personale esperienza e non può essere ritenuto responsabile per eventuali disguidi o voli persi.

Detto questo, vi descrivo esattamente come visitare Atene e i suoi tesori nel tempo di uno scalo. Atterrato in aeroporto con il mio volo proveniente da Beirut alle 7 e dopo il controllo passaporti, mi dirigo subito nell’area arrivi per depositare il mio trolley presso Care4Bag: portare il bagaglio in città non è consigliabile per poche ore, vista anche la ripida salita verso l’Acropoli. Troverete subito questo deposito bagagli; insegna e layout giallo-blu sono evidentissimi. Costo del deposito per frazioni di 6 ore, 4 euro. Poi punto dritto verso la stazione dei treni, ben segnalata. Si può raggiungere la città anche con il BUS, ma il servizio è decisamente più lento. Al costo di 18 euro acquisto il biglietto andata e ritorno sulla veloce e moderna metropolitana M3, direzione Agia Marina: in circa 40 minuti il gioco è fatto. Il treno mi porta direttamente in Piazza Monastiraki. E’ ancora molto presto, i negozietti sono in massima parte sono ancora chiusi, ma i Caffè sono operativi: colazione fatta e anche buonissima.

Adesso ci siamo. Punto dritto verso l’Acropoli che si raggiunge con una passeggiata di circa 15 minuti. E’ ancora molto presto e alla biglietteria e ai tornelli di ingresso (20 euro per visitare Acropoli, Partenone e Teatro di Dionisio) non ci sono le code lunghissime che si formeranno con il trascorrere delle ore, quando arriveranno i bus gran turismo carichi di turisti.

Da li in poi la meraviglia. Per me è la terza visita all’acropoli di Atene; l’ho visitata in vari momenti della giornata compreso il tramonto, ma mi mancava la sua esplorazione con la luce delicata e le ombre ancora non marcate del mattino presto (sono circa le 9). Perlustrare l’area, affacciarsi dai tanti belvedere che puntano sulla città richiede circa 60 minuti, ma ovviamente tutto è soggettivo. Attraverso le transenne è possibile vedere anche l’imponente Odeon of Herodes Atticus. La visita prosegue al Teatro di Dionisio e, ma questo potrete farlo anche gratuitamente senza acquistare il biglietto di ingresso, affacciarvi dalla rupe dell’Aeropago. Fate attenzione, non è molto agevole, ma la vista su parte dell’acropoli e sulla città è magnifica.

Terminata la visita all’acropoli, mi dirigo a piedi verso Piazza Sintagma (centro istituzionale della Grecia e luogo delle tante manifestazioni popolari che si sono svolte in relazione alla crisi economica). Il percorso a piedi vale la pena perchè si possono vedere – molto velocemente, ma basta, l’arco di Adriano (un po’ soffocato nel traffico) e le alte colonne del Tempio di Zeus.

Da Piazza Sintagma è bastato riprendere il treno M3 verso l’aeroporto (ma fate attenzione solo alcune corse, ben segnalate sui display sono dirette all’aerostazione, le altre fermano prima). Per calcolare bene i tempi, fatevi dare prima gli orari di partenza dei treni.

Arrivo in aeroporto in perfetto orario per salire a bordo dell’aereo che con partenza alle 14 mi avrebbe portato in Italia. Quindi visitare Atene – secondo la mia personale esperienza – è assolutamente possibile durante lo scalo di mezza giornata.

di seguito le coordinate Google maps:

piazza Monastiraki https://goo.gl/maps/7dtq5MkYaWQbiHeb9

l’Acropoli https://goo.gl/maps/PwW6v5FfSsBVTuLg8

l’Aeropago https://goo.gl/maps/qdWTX2qh4w76nng4A

Dal mio Blog: